Notizie

Cina: nate le prime due gemelle con il Dna modificato

L’autore è il ricercatore cinese He Jankui, che è venuto incontro al desiderio di un padre affetto da HIV di avere figli liberi dalla malattia.

Il ricercatore cinese He Jiankui ha modificato il Dna di due gemelle, alle quali è stato dato il nome di fantasia Lulu e Nana, perché non nascessero con l’HIV. È quello che dichiara anche in un video su youtube, nel quale racconta il suo punto di vista e invita a visitare il sito del suo laboratorio ed essere contattato. L’intervento genetico ha suscitato non poche polemiche che hanno costretto il ricercatore a fermare il suo lavoro, che ha comunque all’attivo una seconda gravidanza con interventi genetici.

Nel suo progetto sono state coinvolte otto coppie, e attualmente una seconda gravidanza è in corso, mentre un’altra potenziale gravidanza è andata incontro ad aborto spontaneo, un rischio del quale le coppie erano consapevoli. He ha dichiarato: “I volontari erano informati dei rischi di possibili modifiche non volute del Dna, ma hanno deciso lo stesso di farsi impiantare gli embrioni”.

Lo scienziato ha parlato durante l’International Summit on Human Genome Editing a Hong Kong, durante il quale ha esposto le varie fasi della ricerca, partita alcuni anni fa con delle prove sugli animali. Inoltre ha espressamente dichiarato che l’esperimento non è stato condotto all’interno della cinese Southern University of Science and Technology dove ha lavorato fino a febbraio.

Le polemiche sono moltissime. La notizia è rimbalzata sui notiziari di tutto il mondo creando pareri favorevoli e discordanti. Nella stessa Cina, paese di He, oltre 120 scienziati hanno firmato una lettera in cui l’esperimento viene definito “una follia”, mentre la National Health Commission ha aperto un’inchiesta ufficiale.

Related Posts