Notizie

Sigaretta elettronica: un altro studio conferma effetti nocivi sull’organismo

Il vapore della sigaretta elettronica produce nei polmoni sostanze chimiche infiammatorie e abbassa le difese contro le infezioni.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Thorax, è stato condotto grazie alla collaborazione di istituti di ricerca inglesi e americani. Il Dott. David Thickett della University of Birmingham, parte attiva della ricerca, ha dichiarato: “C’è stato un grande sostegno per incentivare le persone a utilizzare le sigarette elettroniche piuttosto che le sigarette tradizionali a causa della sicurezza che trasmette il processo di funzionamento della sigaretta elettronica. Ma poiché le sigarette elettroniche sono in circolo da soli dieci anni, non si conoscono gli effetti dello svasamento a lungo termine”.

Nello studio è emerso che il vapore della sigaretta elettronica, all’interno dei polmoni, produce sostanze infiammatorie e rende i macrofagi (cellule che distruggono gli agenti patogeni) inefficienti. Di conseguenza il corpo è molto più a rischio di contrarre infezioni.

I ricercatori hanno estratto i macrofagi dal tessuto polmonare di non fumatori che non avevano mai avuto asma o Bpco. Successivamente hanno diviso i macrofagi in tre gruppi uguali. Il primo gruppo di cellule è stato esposto al liquido della sigaretta elettronica, il secondo al liquido vaporizzato e il terzo a nulla. A 24 ore di distanza i ricercatori hanno osservato che molte delle cellule esposte al liquido e al vapore della sigaretta elettronica erano morte. Il liquido vaporizzato, però, aveva ucciso meno cellule rispetto a quello non vaporizzato. I ricercatori hanno poi osservato che i macrofagi esposti al liquido vaporizzato hanno prodotto molecole che inducono infiammazione. I polmoni di chi fa uso di sigarette elettroniche, quindi, potrebbero avere più problemi a combattere le infezioni.

Related Posts