Notizie, Salute e Benessere

Cellule staminali in grado di ripulire i polmoni dalla fibrosi

Un team di ricercatori italiani ha ottenuto in laboratorio delle cellule staminali in grado di ripulire i polmoni dalla fibrosi.

Attualmente i test condotti hanno avuto risultato positivo, tanto da aprire nuove strade all’approccio di questa malattia. Il lavoro dei ricercatori è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica PlosOne.

Viene dai laboratori di ricerca italiani questa tecnica basata sulle cellule staminali ottenute dal cordone ombelicale per combattere la fibrosi polmonare. Questa malattia consiste in un progressivo ispessimento dei polmoni che provoca la perdita della funzione respiratoria. Non tutti i pazienti rispondono alle terapie con farmaci convenzionali, e questa scoperta potrebbe cambiare le cose.

La ricerca è stata ideata e coordinata da Gianluca Moroncini e Armando Gabrielli del Dipartimento Scienze cliniche e molecolari dell’Università Politecnica delle Marche e la Clinica medica azienda Ospedali Riuniti di Ancona. Nella ricerca sono stati coinvolti anche il Centro di Terapia cellulare Lanzani dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, che ha fornito le cellule ottenute da cordone ombelicale, il Centro Tecnologie Avanzate nell’Invecchiamento, Irccs-Inrca di Ancona che ha messo a disposizione il suo stabulario e il personale veterinario per la creazione di un modello animale di fibrosi polmonare, e altri due Dipartimenti dell’Università Politecnica delle Marche (Medicina sperimentale e clinica, Scienze biomediche e sanità Pubblica) che hanno fornito le loro competenze nell’analisi dei campioni istologici.

Durante un anno di test in laboratorio sugli animali, gli scienziati hanno osservato che le cellule mesenchimali cordonali umane infuse per via endovenosa hanno bloccato la fibrosi. Nel particolare, le cellule staminali hanno inibito una specifica sottopopolazione cellulare polmonare responsabile della malattia. Un altro risultato positivo è stato l’assenza di effetti collaterali.

Quali sono i prossimi passi? Vista la buona riuscita dei test in laboratorio il prossimo passo è la sperimentazione clinica. I ricercatori utilizzeranno cellule mesenchimali stromali estratte dal cordone ombelicale di donne che hanno partorito col taglio cesareo, su pazienti che non hanno risposto alla classica terapia farmacologica contro la fibrosi. Questa tecnica non sarà applicata solo alla fibrosi polmonare idiopatica ma anche alla sclerosi sistemica.

Related Posts