Salute e Benessere

Sollevare pesi per combattere tristezza e depressione

Tristezza e depressione? Si può affrontare con l’esercizio fisico.

Da anni ormai è appurato che l’esercizio fisico aiuta l’umore, oltre che il corpo, a stare bene. Nello specifico, un team di  ricercatori dell’Università di Limerick ha condotto uno studio che ha dimostrato che praticare esercizi con i pesi aiuta ad affrontare tristezza e depressione.

Non ci sono più dubbi sui benefici che l’attività fisica regala al nostro organismo, ma c’è ancora molto da scoprire nello specifico. Un recente studio condotto dall’Università di Limerick dimostra che l’esercizio fisico svolto con i pesi è associato a una significativa riduzione dei sintomi depressivi. L’idea dei ricercatori, è che si potrebbe usare questo tipo di esercizio per coadiuvare la classica terapia contro la depressione.

Lo studio ha avuto come progetto ben 33 diversi studi clinici che hanno coinvolto in totale 1877 persone. Il ricercatore Brett Gordon ha dichiarato: «È interessante notare che sono stati riscontrati miglioramenti maggiori tra gli adulti con sintomi depressivi indicativi di depressione lieve-moderata rispetto agli adulti senza tali punteggi, suggerendo che il RET [allenamento per esercizi di resistenza] può essere particolarmente efficace per quelli con sintomi depressivi maggiori».

Per ogni cosa la sua misura. Il consiglio dei ricercatori, ovviamente, non è quello di lasciare tutto e dedicarsi all’allenamento con i pesi, soprattutto se si parte da zero. Lo studio ha evidenziato infatti che basta svolgere da 8 a 10 diversi esercizi con i pesi, per circa 8-12 ripetizioni, solo 2 volte a settimana. È consigliabile farsi seguire in palestra da figure specializzate, per eseguire un corretto movimento e non arrecare danni a muscoli o articolazioni. Inoltre, c’è un’ampia libertà di scelta per l’utilizzo di varie macchine o pesi liberi. L’importante è guadagnare costanza e non perderla. Qui sta la chiave della buona riuscita degli esercizi.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *