Notizie, Salute e Benessere

Arriva il farmaco che blocca il raffreddore

Mai più raffreddore. Uno studio condotto a Londra svela un nuovo farmaco che potrebbe bloccare il raffreddore.

In anni di ricerca l’obiettivo non è mai stato raggiunto, ma ora si annuncia una svolta importante. Il farmaco necessita di altre fasi di test in laboratorio.

Un team di ricercatori del National Heart&Lung Institute dell’Imperial College di Londra ha studiato una molecola chiamata IMP-1088, capace di agire sulla replicazione del virus del raffreddore. La molecola blocca una fase di assemblaggio del capside del virus, ovvero quella parte che difende il patrimonio genetico del virus. I risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista scientifica Nature Chemistry.

Un raffreddore, per chi gode di buona salute, può essere inoffensivo, ma così non è per chi ha già gravi problemi di salute. A tal proposito dichiara Roberto Solari, italiano, nel team di ricercatori dello studio: «Per i giovani e per chi è in buona salute il naso chiuso e gli starnuti non saranno gradevoli, ma non mettono a rischio la vita. Diverso è il caso dei pazienti che soffrono di asma, enfisema, bronchite o fibrosi cistica. Per loro anche un banale raffreddore potrebbe avere gravi conseguenze».

Per ora l’esperimento è stato condotto in laboratorio, su cellule in vitro. Serviranno ancora diversi anni prima che la molecola anti-raffreddore sia messa in commercio. Solari ha aggiunto: «E’ solo la prima tappa. Attualmente non esistono trattamenti contro il raffreddore e questa è la prima molecola capace di contrastarlo. Dopo i test sulle cellule, la prossima tappa sarà la sperimentazione sui modelli animali. Solo dopo si potrà passare alle prime prove sugli uomini». Per la somministrazione gli scienziati non hanno in mente iniezioni o complicate terapie, ma un pratico spray da inalare.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *