Quali aromi per sigaretta elettronica sono nocivi?

Uno studio svela gli effetti sul corpo umano delle sostanze liquide vaporizzate dalla sigaretta elettronica.

Gli e-liquid, componenti della sigaretta elettronica, hanno tossicità diversa a seconda del loro aroma. La ricerca finanziata dalla FDA (Food and Drug Administration) e svolta presso la University of North Carolina Health Care è stata pubblicata sulla rivista scientifica PloS Biology.

Tra circa 8mila gusti in commercio per la sigaretta elettronica, solo pochi sono stati testati per accertarne la tossicità. Gli scienziati statunitensi hanno testato in laboratorio 148 liquidi aromatizzati per scoprire i loro effetti. In generale gli e-liquid sono composti da glicole propilenico, glicerina vegetale, a volte piccole quantità di nicotina, e non contengono tabacco e catrame. A questa formula generale, si aggiungono particolari additivi chimici che forniscono un aroma specifico alla sigaretta elettronica.

I ricercatori hanno osservato l’effetto delle molecole degli aromi sulla crescita di cellule umane. Hanno osservato che alcune molecole rallentavano e bloccavano più di altre la crescita di queste cellule. Robert Tarran, ricercatore in biologia cellulare e fisiologia, ha dichiarato:  “Abbiamo osservato che gli ingredienti che compongono gli e-liquid sono estremamente diversi fra loro  e che alcuni sono più tossici della nicotina da sola o degli ingredienti base di una sigaretta elettronica, quali il glicole propilenico e la glicerina vegetale”. Anche questi composti hanno ridotto la crescita cellulare, ma non sono considerati tossici dalla FDA.

Dai risultati è emerso che i composti aromatici più pericolosi sono la vanillina e l’aldeide cinammica (contenuta nell’olio di cannella). Più alta era la loro concentrazione, più tossici risultavano i liquidi.  L’effetto di questi liquidi si è dimostrato essere ugualmente nocivo per diversi tipi di cellule, come quelle dei polmoni e delle altre vie respiratorie. In ultimo, anche le cellule esposte al vapore (le svapate), e non direttamente ai liquidi, hanno subito dei danni.

Leave a Reply