Diabete: “Tappetino intelligente” prevede le ulcere al piede

Un “tappetino intelligente”, ancora in sperimentazione, avrebbe mostrato una buona capacità predittiva sulle ulcere del piede diabetico.

Uno dei problemi legati al diabete, di cui non si discute molto, è la formazione di ulcere al piede. Fino a ora non è stato possibile prevederle con certezza. Dei ricercatori americani stanno ultimando i test su uno speciale tappetino intelligente in grado di prevedere la comparsa di ulcere al piede. Lo studio, coordinato da Bijan Najafi del Baylor College of Medicine di Houston, è stato pubblicato da Diabetes Care.

Il tappetino intelligente non è una vera e propria novità del campo medico. Negli USA si utilizza da tempo per controllare la variazione di temperatura del piede come sintomo di infiammazione.

Lo studio è stato condotto su un campione di 129 pazienti che avevano già avuto ulcere diabetiche al piede. Per 24 settimane, i pazienti, ogni mattina, sono saliti sul tappetino intelligente come si fa con una bilancia.

I risultati sono stati molto positivi. I dati raccolti dal tappetino sono stati sufficienti per predire con affidabilità la comparsa di ulcere al piede. La variazione di temperatura chiave individuata dai ricercatori è di 2,22 gradi centigradi. Segnalata questa variazione, il tappetino era in grado di identificare con 37 giorni di anticipo il 97% delle ulcere del piede. Tuttavia, il tasso dei falsi positivi era del 57%. Il tasso di falsi positivi scendeva al 32% quando l’aumento di temperatura era pari a 3,2 gradi, ma allo stesso tempo la capacità di predire le ulcere scendeva al 70%.

Il tappetino intelligente può essere dunque un ottimo strumento per monitorare la salute dei piedi nei pazienti diabetici e aiutare a prevenire la comparsa di ulcere. Bijan Najafi ha dichiarato: “Se vediamo questo strumento come un mezzo per la stratificazione del rischio potrebbe essere estremamente utile, soprattutto per aiutare i pazienti a pianificare le visite con uno specialista e avviare in tempo una opportuna terapia.”

Ad oggi il tappetino è in fase di sperimentazione, ma i buoni risultati lasciano intendere che presto potrà essere utilizzato comunemente.

Leave a Reply